Carraro conferma 170 esuberi

Tutto ciò che accade a Maniago: dalla cronaca alla politica(lamità).

Re: Carraro conferma 170 esuberi

Messaggioda Adelchi » lun set 28, 2009 7:05 pm

Sera a tutti... Dunque:

ignudofrainudisti ha scritto:caro Adelchi nella vita c'è bisogno di chi sà cos'è una Berta (la mia ex vicina di casa??? :lol: :lol: :lol: ) e anche di chi non lo sa, :mrgreen:

Lo sapevo :roll: Io non intendevo proprio questo... non voglio dire che i nostri due amici farebbero meglio ad andare a lavorare anzi!


Eh eh, io per berta non intendevo ne persone, ne sinonimi di iolanda.. e comunque non ho ancora sentito nessuno dire che cos' è ...
Ad ogni modo, nemmeno io intendevo consigliare a CadaA di andare al lavorare in fabbrica, (a ognuno il suo ruolo),mentre a il sig. Pio ho solo spiegato perchè non sono tra quelli che lo inviterebbero a fare l' imprenditore.

Poi Cada sono felice e rattristato nel vedere che come al solito non hai capito niente..

cadaA ha scritto: Adelchi ha scritto:
Oh ma sei ancora convinto che gli immagrati che arrivano qui facciano gli operai ?? Controlla la tua sedia và...



E' vero, loro stuprano, fanno i "maniacci" delle prostitute, vendono droga, rubano e poi rivendono le cose... ;)


Ti rispondo solo con ciò che ho scritto in un' altra discussione:
Io non ti parlo come un estremista da bar, ma come uno che ha conosciuto molti imprenditori agricoli bengalesi, con tanto di diploma di perito conseguito in Italia.. La mia preoccupazione non è per motivo razzisti del tipo "ah sono beduini !", ma ben si perchè anche avendoci lavorato, so di cosa sono capaci, di come sono determinati, di come gestiscono bene anche le situazioni più incasinate, e mentre voi gli fate pure i favori loro ambiscono a piani alti... Se non state attenti, un giorno li vedrai arrivare dove lavori anche tu, e cn gentilezza t faranno alzare dalla sedia e te le fregheranno..Prima o poi tanto dovrà succedere, non sei per l' integrazione ? All' occhio, sono tutto meno che poveracci, state adottando il mito del "Buon Selvaggio" con quelli sbagliati...

P.S. aspetto ancora una tua risposta... è solo curiosità stai tranquillo...
Avatar utente
Adelchi
 
Messaggi: 116
Iscritto il: sab giu 20, 2009 1:59 pm

Re: Carraro conferma 170 esuberi

Messaggioda ignudofrainudisti » lun set 28, 2009 7:41 pm

Adelchi ha scritto:Eh eh, io per berta non intendevo ne persone, ne sinonimi di iolanda.. e comunque non ho ancora sentito nessuno dire che cos' è ...


:roll: :roll: :roll: Certo che un minimo di ironia e sarcasmo non guasterebbero... :roll: :roll: :roll:
Avatar utente
ignudofrainudisti
 
Messaggi: 422
Iscritto il: mar lug 08, 2008 2:21 pm
Località: Malga Jouf

Re: Carraro conferma 170 esuberi

Messaggioda Adelchi » lun set 28, 2009 7:52 pm

Beh non guasterebbero, ma fidati che nel vedere l' andazzo di questa discussione mi sto divertendo ugualmente, rispettando comunque la situazione drammatica che tratta principalmente la discussione...Sai mi fa sorridere che nel forum maniaghese, degli utenti maniaghesi non mi risponda nessuno.... Insomma ho chiesto cos' è una berta... qui a maniago non è una cosa che viene dalla luna....
Avatar utente
Adelchi
 
Messaggi: 116
Iscritto il: sab giu 20, 2009 1:59 pm

Re: Carraro conferma 170 esuberi

Messaggioda piod » mer set 30, 2009 10:10 am

Premetto che agli esamini proposti dal sig. Adelchi non partecipo, dico solo che oltre ad essere medico legale sono anche specialista in medicina del lavoro e di fabbriche ne ho viste molte di più di quanto Adelchi neanche immagina, in 20 anni di medico del lavoro.
Detto questo, non posso non rispondere però alla battutina di Adelchi circa le motivazioni per le quali io non farei l'imprenditore:
Egr. Adelchi, visto che lei scrive così:
Stia tranquillo, io non sono tra questi, anche perchè per fare l' imprenditore come lo conosco io, non basta avere a mente la teoria (magari con un bel pò di matematica finanziaria e naso per gli affari), ma si deve conoscere il lavoro in questione in tutti i passaggi, le problematiche degli articoli che si produce e dei macchinari impiegati a tale scopo...
mi sembra di capire che lei è un imprenditore, anche perchè altrimenti, se non lo fosse, dovrei dedurre che lei non lo è perchè non è all'altezza e considerato che oggi fa l'imprenditore anche il pronipote di Agnelli, non essere imprenditore, per uno come lei, dovrebbe essere un'onta insopportabile...
Detto questo rispondo ad un'atra domanda (quella se abbiamo presente il fatto che la maggior parte degli operai sono o votano o parteggiano per il PDL)
Caro Adelchi, credo che tutti abbiano presente questo dato (non fosse per altro che se il berlusca ha vinto le elezioni, non lo ha fatto certo solamente col voto degli imprenditori) ma con questo cosa vorrebbe dirci? cosa vorrebbe dimostrare?
So benissimo che siamo in una fase in cui la cultura di destra è maggioritaria, ma non per questo mi adeguo!
Lei, per es. è la manifestazione lampante di questa cultura (sub cultura si sarebbe detto una volta).
La Carraro trasferisce gli impianti all'estero perchè India ed in Cina può sfruttare di più e meglio le maestranze e lei, cosa fa?
Difende gli imprenditori e se la prende con gli immigrati....
I lavoratori hanno perso diritti e salario in questi ultimi 20 anni di epopea liberista e lei cosa fa? incolpa il bengalese di turno!
I padroni propongono le gabbie salariali, facendo dire alla stampa che la vita al nord costa di più (senza dire però che la media dei salari al sud è già più bassa del 20% rispetto a quella del nord) e la maggioranza di coloro affetti dalla subcultura di destra cosa fa? Applaude, senza rendersi conto che le gabbie salariali e la contrattazione di 2° e 3° livello, sono sistemi per dividere i lavoratori e far perdere loro anche quel minimo di capacità contrattuale che ancora hanno.
Cosa aggiungere a questo punto?
Nulla (anche perchè non credo che lei cambierà idea) se non che, ritengo che la crisi, farà capire molte cose a quei lavoratori, che non si son resi conto che votare berlusconi, per punire (giustamente dico io, perchè ce lo siamo meritato) la sinistra, è stato come quello che si taglia gli attributi per far dispetto alla moglie!....
Saluti
Pio
piod
 
Messaggi: 451
Iscritto il: dom ott 05, 2008 5:37 pm

Re: Carraro conferma 170 esuberi

Messaggioda Paolo » mer set 30, 2009 10:40 am

Quoto quello che ha detto Pio.

Però sono scettico sul fatto che i lavoratori dipendenti possano cambiare idea. Oramai gli hanno dato il nemico, e sarà dura fargli capire il contrario. Spero di sbagliarmi.
Paolo
 
Messaggi: 105
Iscritto il: lun giu 22, 2009 2:34 pm

Re: Carraro conferma 170 esuberi

Messaggioda piod » mer set 30, 2009 12:19 pm

Concordo con te, caro Paolo, la destra è sempre stata brava a dare un nemico al popolo, quando la situazione era critica e la sinistra in confusione mentale come oggi.
Stà alla nostra capacità (anche se purtroppo loro hanno 6 televisioni nazionali e noi 2 giornali a bassa tiratura) far capire loro che il nemico è il sistema capitalista ed i padroni, che in questo sistema sguazzano arricchendosi a spese dei lavoratori.
Credo che ricordare che i "poveri agnelli" hanno 1 miliardo di euro (alias 2000 miliardi di vecchie lire in Svizzera) e chissà quanti altri in giro per il mondo, mentre piangono crisi e mettono i lavoratori in C.I. possa servire a far capire chi è il padrone.
Credo che ricordare il fatto che la carraro ha preso fondi pubblici e, come tutte le imprese, si è giovata di sgravi fiscali per acquisto di macchinari che ora vuole portare all'estero, lasciando qui decine e decine di famiglie nei guai, possa servire a far riflettere su chi è veramente il nemico!
Credo che ricordare agli operai che la Safilo, la Bisazza (tanto per fare due nomi famosi) hanno chiuso NON perchè erano in crisi, NON perc colpa degli immigrati, ma per trasferire all'estero la loro produzione e guadagnare di più.
Credo peraltro che si debba anche dire (e lo faccio con dolore) a quei dipendenti della Carraro che lavorano di notte e fanno gli straordinari, anche in questi giorni, che si dorebbero vergognare, che non capiscono nulla! Perchè dovrebbero combattere con gli altri invece di fare i crumiri, perchè il dividi et impera, fa comodo ai padroni e non ai lavoratori, oggi forse, questi poveracci che fanno i turni di notte, potranno anche salvare il loro posto, ma domani, saranno cacciati come fazzoletti usati e nessuno si batterà per loro.
solo l'unità dei lavoratori può sperare di vincere questa dura e difficile battaglia!
Saluti
Pio
piod
 
Messaggi: 451
Iscritto il: dom ott 05, 2008 5:37 pm

Re: Carraro conferma 170 esuberi

Messaggioda Adelchi » mer set 30, 2009 6:46 pm

Sera.. Signor Piod mi spiace ma io non sono un imprenditore, più che altro perchè imprendere dopo poco tempo dal termine degli studi non è facile, perchè diventare imprenditore qui non è la stessa cosa dell' imprenditore che dice lei uso il pronipote di Agnelli..
Il mio punto di vista l' ho voluto esprimere perchè lei ha tirato in causa tutti gli imprenditori/padroni con la sua affermazione, ed io ho preso le difese di alcuni imprenditori che ho conosciuto, di 2 settori diversi... Come ho detto, gente che si sporca alla pari dell' operaio, che arriva al lavoro in utilitaria.... Se parlo è perchè ci ho lavorato assieme, e non mi sono sembrati i mostruosi padroni schiavizzatori onniscienti che si vedono una volta al mese o proprio non se ne conosce il volto !

piod ha scritto:Detto questo, non posso non rispondere però alla battutina di Adelchi circa le motivazioni per le quali io non farei l'imprenditore:
Egr. Adelchi, visto che lei scrive così:
Stia tranquillo, io non sono tra questi, anche perchè per fare l' imprenditore come lo conosco io, non basta avere a mente la teoria (magari con un bel pò di matematica finanziaria e naso per gli affari), ma si deve conoscere il lavoro in questione in tutti i passaggi, le problematiche degli articoli che si produce e dei macchinari impiegati a tale scopo...


La devo contraddire pure qui.... non era una battuta, credo solo che se ha scelto di intraprendere la sua carriera, anni fà è perchè se lo sentiva, perchè le interessava.... Può sembrare offensivo ma io intendevo questo OGNUNO IL SUO MESTIERE... Immagino che dopo 20 anni di visite nelle fabbriche, possa anche fare l' imprenditore dal punto di vista teorico.. Ma, se ha già un mestiere ???

Infine, la invito a rivedere i post precedenti della discussione perchè:

piod ha scritto:Detto questo rispondo ad un'atra domanda (quella se abbiamo presente il fatto che la maggior parte degli operai sono o votano o parteggiano per il PDL)
Caro Adelchi, credo che tutti abbiano presente questo dato (non fosse per altro che se il berlusca ha vinto le elezioni, non lo ha fatto certo solamente col voto degli imprenditori) ma con questo cosa vorrebbe dirci? cosa vorrebbe dimostrare?
So benissimo che siamo in una fase in cui la cultura di destra è maggioritaria, ma non per questo mi adeguo!
Lei, per es. è la manifestazione lampante di questa cultura (sub cultura si sarebbe detto una volta).
La Carraro trasferisce gli impianti all'estero perchè India ed in Cina può sfruttare di più e meglio le maestranze e lei, cosa fa?
Difende gli imprenditori e se la prende con gli immigrati....
I lavoratori hanno perso diritti e salario in questi ultimi 20 anni di epopea liberista e lei cosa fa? incolpa il bengalese di turno!
I padroni propongono le gabbie salariali, facendo dire alla stampa che la vita al nord costa di più (senza dire però che la media dei salari al sud è già più bassa del 20% rispetto a quella del nord) e la maggioranza di coloro affetti dalla subcultura di destra cosa fa? Applaude, senza rendersi conto che le gabbie salariali e la contrattazione di 2° e 3° livello, sono sistemi per dividere i lavoratori e far perdere loro anche quel minimo di capacità contrattuale che ancora hanno.
Cosa aggiungere a questo punto?
Nulla (anche perchè non credo che lei cambierà idea) se non che, ritengo che la crisi, farà capire molte cose a quei lavoratori, che non si son resi conto che votare berlusconi, per punire (giustamente dico io, perchè ce lo siamo meritato) la sinistra, è stato come quello che si taglia gli attributi per far dispetto alla moglie!....


Deve avermi confuso con qualche altro utente.. io non ho mai parlato di partiti, e in ogni caso, nel discorso che ha fatto lei sul bengalese, le consiglio di leggere altri miei interventi, perchè ha sbagliato proprio idea sul mio conto... Saluti
Avatar utente
Adelchi
 
Messaggi: 116
Iscritto il: sab giu 20, 2009 1:59 pm

Re: Carraro conferma 170 esuberi

Messaggioda piod » gio ott 01, 2009 4:28 pm

Mi scuso con Adelchi, perchè l'affermazione per cui gli operai erano a favore del PD non era la sua...
resta comunque valida la risposta, per chi ha voluto sottolineare quanto sopra.

Circa la questione riguardante i padroni, le faccio presente che anche io sig. Adelchi conosco imprenditori che si sporcano le mani e forse non mi sarò spiegato, ma non è di loro che parlo, quando parlo di classe padronale.
So distinguere anche io il piccolo artigiano dall'industriale o peggio, il povero contoterzista, sfruttato a volte peggio del lavoratore dipendente..... E ribadisco che non è con loro che ce l'ho su!
Confondere il piccolo artigiano (magari, come ho detto, contoterzista) con l'industriale, sarebbe come confondere un negoziante, con una catena tipo Trony o Carefur...... quindi la prego di non considerarmi così ottuso.
Vede, la vulgata che vorrebbe i comunisti contrari ad ogni forma di proprietà privata, è una idiozia messa ad arte, per screditare chi ha un concetto dell'economia politica ben diverso.
Quando si parla di eliminazione della proprietà privata, non ci si riferisce alla casa, ci si riferisce ai mezzi di produzione, in sostanza ci si riferisce ad una società in cui la produzione è programmata dal governo e le fabbriche sono pubbliche.
Questo tipo di società, oltre a risolvere la questione dello sfruttamento dell'uomo sull'uomo, garantisce anche la libertà dal mito che la produzione deve sempre aumentare (che poi è la causa delle crisi cicliche del capitalismo) e dall'assurdo consumismo in cui ci troviamo a vivere.
Certo so già che lei mi dirà che se non c'è uno stimolo (che poi altro non è che l'avidità personale) non si va avanti e che le aziende pubbliche finiscono per fallire, ma questo è vero in parte e dipende dalla coscienza degli individui e dalla capacità dello Stato di dare lo stimolo adeguato alla crescita dell'individuo senza che questa si trasformi in soverchiamento del prossimo.
Chiudo qui, perchè il discorso è lungo ed impegnativo (difficile da fare per email) ma se vuole possiamo approfondirlo in un'altra sede (chissà che non ci riesca di organizzare un dibattito con esperti della materia!)
Saluti
Pio
piod
 
Messaggi: 451
Iscritto il: dom ott 05, 2008 5:37 pm

Re: Carraro conferma 170 esuberi

Messaggioda Gibi » gio ott 01, 2009 4:32 pm

Caro Adelchi, credo che tutti abbiano presente questo dato (non fosse per altro che se il berlusca ha vinto le elezioni, non lo ha fatto certo solamente col voto degli imprenditori) ma con questo cosa vorrebbe dirci? cosa vorrebbe dimostrare?
rispondo io!la maggior parte degli operai, anche quelli di sinistra si sono sentiti traditi dai sindacati e lei che è più grande di me, sicuramente ne sa qualcosa, quello che non sa è che io devo campare 4 persone (causa crisi) con lo stipendio di 950 euri al mese, e sono dovuto andare a lavorare a giovane età per questo,e lei è medico da 20 anni, e lei vorrebbe insegnare a me che vuol dire proletariato e precariato?
La Carraro trasferisce gli impianti all'estero perchè India ed in Cina può sfruttare di più e meglio le maestranze e lei, cosa fa?
Difende gli imprenditori e se la prende con gli immigrati....
no, me la prendo con i politici incoscenti che se ne sono sbattuti le palle della gente. Con la sua sinistra che essendo che ha tradito gli italiani cerca supporto negli stranieri che impareranno a conoscervi presto...

Nulla (anche perchè non credo che lei cambierà idea) se non che, ritengo che la crisi, farà capire molte cose a quei lavoratori, che non si son resi conto che votare berlusconi, per punire (giustamente dico io, perchè ce lo siamo meritato) la sinistra, è stato come quello che si taglia gli attributi per far dispetto alla moglie!....
un vero signore cerca le cause del proprio fallimento in se stesso, quando potevate e avevate il potere per farlo avete continuato a mangiare, adesso siete tutti pezzi grossi, non credo che farete mai qualcosa...tocca a noi adesso, è inutile che professate libertà di parola e democrazia , se ogni volta che la destra(non quella che sta al governo) fa qualcosa, la si distrugge...
"L'UNICA CULTURA CHE RICONOSCO E' QUELLA DELLE IDEE CHE DIVENTANO AZIONI" E. Pound
Gibi
 
Messaggi: 153
Iscritto il: sab giu 20, 2009 1:32 pm

Re: Carraro conferma 170 esuberi

Messaggioda Gibi » gio ott 01, 2009 4:38 pm

Chiudo qui, perchè il discorso è lungo ed impegnativo (difficile da fare per email) ma se vuole possiamo approfondirlo in un'altra sede (chissà che non ci riesca di organizzare un dibattito con esperti della materia!)
abbiamo ideali molto diversi, ma condivido questo post, al di fuori dei pregiudizi comuni TUTTI noi al contrario di altri che si lamentano e basta ci impegnamo almeno un pò...forse con questa mentalità riusciamo a costruire qualcosa
"L'UNICA CULTURA CHE RICONOSCO E' QUELLA DELLE IDEE CHE DIVENTANO AZIONI" E. Pound
Gibi
 
Messaggi: 153
Iscritto il: sab giu 20, 2009 1:32 pm

PrecedenteProssimo

Torna a La Città del Coltello

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 2 ospiti